Installare un condizionatore: Costo, detrazione fiscale e normativa

Installare un condizionatore: quali sono i costi e le norme da rispettare?

Una domanda non proprio secondaria, se si pensa che ad esempio in alcuni casi non è possibile montare un impianto di climatizzazione a causa dell’opposizione dei condomini.

Una volta che si sia deciso di aumentare il comfort all’interno della propria abitazione, adottando un condizionatore, ci si deve anche guardare intorno per reperire un installatore professionale e cercare di fare chiarezza in un campo in cui le certezze vengono spesso messe a repentaglio da nuovi pronunciamenti da parte della giustizia e dal varo di nuove normative.

 installare un condizionatore

Costo per installare un condizionatore

Solitamente installare un condizionatore comporta un esborso aggiuntivo di circa 250 euro. Una soglia che va a dipendere in particolare da una serie di fattori come la difficoltà dell’installazione, il materiale che viene utilizzato e il tipo di impianto.

I prezzi sono abbastanza standardizzati e dunque si tratta solo di reperire un professionista in grado di dare assicurazioni sulla qualità dell’intervento eseguito. Non dovrebbe essere difficile reperirne uno online, magari consultando un portale dedicato ai lavori edili e chiedendo il maggior numero di preventivi possibile, avendo cura però di scartare le offerte troppo basse, che possono nascondere insidie.

La detrazione fiscale per l’acquisto di un condizionatore

Anche per tutto l’anno 2018 è possibile usufruire della detrazione fiscale per l’acquisto e/o l’installazione di condizionatori d’aria, ovviamente con diverse aliquote in base al tipo di intervento da effettuare.

Per l’acquisto e l’installazione di un condizionatore d’aria a pompa di calore, anche se l’efficenza energetica è di classe media, inserito nel contesto di interventi di ristrutturazione, si può accedere alla detrazione del 50% in 10 anni, con un’iva agevolata al 10%. Comprare e installare, invece, un condizionatore d’aria, sempre a pompa di calore ma ad alta efficenza energetica, le detrazioni arrivano al 65%, sempre in 10 anni.

 installazione condizionatore

La normativa da rispettare per installare un condizionatore

Installare un condizionatore all’interno della propria abitazione, non prevede permessi e autorizzazioni particolari, soprattutto dopo l’approvazione del Decreto Sblocca Italia.

L’installazione (o la sostituzione) di apparecchi per la climatizzazione e il condizionamento degli ambienti domestici va infatti a rientrare nelle attività di manutenzione ordinaria e di conseguenza non necessita di comunicazioni al Comune o altre autorizzazioni necessarie invece nei casi dei lavori edili più impegnativi.

Occorre però fare attenzione, in quanto questo dato di fatto vale per le abitazioni che siano ubicate in zone di non particolare pregio storico, paesaggistico o architettonico. Se invece si tratta di immobili dislocati all’interno dei centri storici, il discorso può mutare in maniera anche considerevole, soprattutto ove il condizionatore sia dotato di unità esterna.

In casi di questo genere sarebbe sempre opportuno, prima di dare il via libera all’intervento, effettuare una visita presso il locale ufficio tecnico comunale, al fine di sincerarsi dell’esistenza o meno di procedure particolari in materia. Solitamente in casi simili occorre presentare all’ufficio competente una CILA (Comunicazione di inizio lavori asseverata), che però deve essere presentata e firmata da un tecnico abilitato, architetto o geometra.

Una recente sentenza del TAR ha poi affermato la necessità della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), trattandosi di impianti tecnologici. Non presentarla, espone l’interessato ad una possibile sanzione di 516 euro, che fa immediatamente comprendere come sia meglio non sottovalutare la questione, per non ritrovarsi a dover pagare pesantemente dazio.

In particolare, nel caso esistano vincoli di carattere paesaggistico, si potrebbe rendere necessario anche il rilascio di un nullaosta da parte della Soprintendenza ai beni culturali. Prima di muoversi per installare un condizionatore dotato di unità esterna, è perciò necessario studiare il proprio particolare caso e cercare di capire.

Se devi Installare un Condizionatore e Vuoi conoscere i Costi gratuitamente, Clicca Quì



Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

Impianto solare termico: Quali sono i costi? Le varie tipologie

Impianto solare termico è ormai una realtà consolidata anche nel nostro Paese....

Controsoffittature: Come sono fatti i controsoffitti, tipologie e caratteristiche

Le controsoffittature sono una soluzione costruttiva all’interno dell’abitaz...

costruire una piscina

Quanto costa una piscina: Costi e materiali

La piscina continua a rappresentare una sorta di sogno per molti italiani, un ve...

intonacare muro esterno

Intonacare muro esterno: Come intonacare un muro e quali malte usare

Intonacare muro esterno: cosa occorre fare? Il distacco dell’intonaco, è un p...

Come costruire un tetto in legno: Norme e tipologie

Come costruire un buon tetto in legno? La domanda in questione è necessaria ove...