Bonifica amianto, l’Italia è in grave ritardo

La legge 257, con la quale veniva messo al bando l’amianto sul territorio nazionale, è stata approvata nel 1992.

Essa proibiva, a partire dal 1994, l’estrazione, l’importazione, la produzione e la commercializzazione di tutti i materiali contenenti asbesto.

A distanza di un quarto di secolo, occorre quindi porsi una domanda ben precisa: come è messo il nostro Paese nei riguardi di un fenomento così pericoloso?

Una domanda resa del tutto legittima dai continui allarmi che arrivano di giorno in giorno da ogni angolo d’Italia.

Il tema è peraltro di stretta attualità, alla luce dei processi che continuano a interessare varie procure ed elevati nei confronti di dirigenti d’azienda accusati di aver sottovalutato la questione e non aver messo in sicurezza la salute dei lavoratori.

Un tema simboleggato dal mesotelioma, la forma tumorale che può insorgere anche a distanza di decenni, dopo il contatto con le fibre killer.
Basti pensare al riguardo che soltanto tra il 1993 e il 2012, secondo i dati del Registro Nazionale Mesoteliomi, aggiornato da Inail (RENAM), ammontano ad oltre 21 mila le vittime dell’amianto.

Ogni anno il nostro Paese è costretto a versare un contributo pesantissimo, con oltre 3mila vittime, otto ogni giorno.
 
bonifica amianto

Quanti sono i siti da bonificare?

 

Altro dato che occorre senz’altro prendere in considerazione è quello relativo ai siti che devono essere oggetto di bonifica.
Si tratta di oltre 46mila strutture, come riportato sempre dall’archivio elaborato dall’Inail.
 
Secondo molti, si tratta però di cifre largamente incomplete, se solo si pensa come solo in Lombardia sarebbero oltre 184mila le strutture da bonificare.
Ad ammetterlo è peraltro il Ministero dell’Ambiente, secondo il quale la gran parte dei dati riguarderebbe Abruzzo e Marche, mentre non risulterebbero dati relativi alla Calabria.
 
Il modo per uscire da una situazione estremamente problematica è indicata nel Testo Unico sull’Amianto, proposta di legge giunta alle Camere il 30 novembre 2016 inviato dal presidente del Senato Grasso, su sollecitazione dalla Commissione d’Inchiesta sugli infortuni sui luoghi di lavoro.
 
Il disegno di legge è ora oggetto di discussione presso le varie commissioni competenti e dovrebbe puntare a riunire le oltre 400 norme statali e regionali già esistenti.

rimozione amianto

Cosa prevede sul piano processuale il  Testo Unico sull’Amianto?

 

Il nuovo testo propone di affrontare anche sul piano processuale la questione, inasprendo i termini per chi contravvenga alle leggi esistenti.
In particolare sarebbero raddoppiati non solo i termini delle indagini preliminari, ma anche quelli della prescrizione.
 
Inoltre sarebbe introdotto il patrocinio a spese dello Stato per le vittime dell’asbesto e per i familiari.
Si tratta con tutta evidenza di una risposta stringente a quanto successo durante il processo Eternit bis e gli altri procedimenti andati in prescrizione o che hanno visto l’assoluzione dei responsabili a causa delle inadeguatezze legislative.
 
Resta però il problema relativo agli alti costi necessari per la bonifica dell’amianto.
 
Anche se sotto tale punto di vista va ricordato come la spesa possa essere sensibilmente alleviata ricorrendo agli aiuti statali, in particolare alle detrazioni fiscali che premiano chi intenda agire in tal senso.

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

geometri

Il 22% dei geometri non stipula la polizza RC Professionale

Dal 13 agosto 2013, i geometri che operano sul territorio peninsulare hanno l’...

cessione del credito per incapienti

Ecobonus, il via libera alla cessione del credito per gli incapienti non riguarda il Sisma Bonus

Gli incapienti, da sempre, rappresentano in Italia una categoria svantaggiata, a...

smaltimento amianto

Quanto costa smaltire l’Eternit?

Il problema dell'amianto e dei suoi elevatissimi costi sociali, oltre che in ter...

ristrutturare casa

I preventivi edili per ristrutturare casa

Quando si decide di ristrutturare gli interni, è bene sapere con precisione cos...

cappotto di facciata

Alla scoperta del cappotto di facciata

In molti casi si decide di investire sul cosiddetto cappotto di facciata, perch...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI


News recenti