Risanamento umidità: come e quando agire

L’umidità all’interno della propria casa può essere un problema estremamente fastidioso, andando in ultima analisi a peggiorare notevolmente il comfort nell’ambiente abitativo, anche ove si sia provveduto a dotare la stessa di dispositivi per il termocondizionamento di buon livello.

 

La presenza di ponti termici e altri difetti strutturali, può infatti andare a creare seri danni ai muri e all’edificio nel suo complesso, dando modo all’umidità di salire lungo i muri, trascinando con sé sali idrosolubili, presenti sia nel terreno che nei materiali da costruzione.

 

Proprio questi sali, loro volta, sono la causa delle famigerate e antiestetiche fioriture dei muri umidi, derivanti dalla loro cristallizzazione, la quale avviene quando l’acqua evapora, portando infine a gioco lungo al distacco dell’intonaco.

 

Proprio per evitare questi danni, sarebbe quindi il caso di predisporre operazioni tese al risanamento dell’umidità e non dare vita a operazioni che potrebbero invece favorire l’azione della stessa.

Andiamo quindi a vedere come e quando agire.

risanamento-umiditÃ

 

Risanamento umidità: cosa occorre fare

 

Il risanamento umidità dipende in primo luogo dal rivestimento del muro esterno a contatto con il terreno, da portare avanti utilizzando materiali impermeabili come intonaci impermeabilizzanti, materiali plastici, fogli di alluminio, membrane, pellicole o vernici bituminose.

 

Va però sottolineato come l’impiego di materiali impermeabilizzanti vada portato avanti con grande criterio, in particolare limitandolo ove sia strettamente necessario, in quanto il materiale impermeabilizzante se da un lato impedisce all’acqua di entrare, dall’altro ne evita anche l’uscita, diminuendo in tal modo il naturale scambio di umidità tra materiali e ambiente.

Risanamento umidità: cosa occorre evitare

 

Il risanamento umidità, oltre a cose da fare, presuppone però altre operazioni che non bisognerebbe fare, in quanto deleterie.

 

In particolare occorrerebbe evitare un errore come l’impermeabilizzazione dei muri interni esposti all’umidità, con l’impiego di intonaci o pitture impermeabili, la quale favorisce il ristagno dell’umidità nel muro, rendendo così più complicato il processo di evaporazione dell’acqua e l’asciugatura dello stesso.

 

Altra cosa da evitare assolutamente è il piastrellamento dei muri sino al soffitto, che impedisce loro di respirare assorbendo e rilasciando umidità.

 

Operazione da evitare soprattutto nel bagno e in cucina, ove anzi occorre piastrellare il meno possibile e soltanto nei punti che occorre proteggere dagli spruzzi di acqua e dalla cottura.

pitture impermeabili contro risanamento umidità

 

Quando agire

 

Naturalmente sarebbe molto meglio cercare di non dover arrivare al risanamento umidità, ma anticipare i possibili effetti delle infiltrazioni.

 

Una volta che si siano verificate, si può scegliere se puntare su dispositivi per la termoregolazione come il deumidificatore oppure dare la precedenza a interventi murari, come il cappotto termico.

 

Si tratta di due scelte molto diverse, a partire dal lato economico, in quanto nel primo caso si tratta di poche centinaia di euro, mentre nel secondo la spesa può arrivare a svariate migliaia.

 

In alcuni casi, si può però ricorrere a metodi alternativi più o meno validi, come ad esempio la dislocazione di gel di silice in posizioni strategiche o l’impiego di lampade di sale.

 

Come si può facilmente capire il risanamento umidità può essere reso possibile da svariati metodi, il che consiglia di rivolgersi ad esperti di settori come le costruzioni o la termoregolazione, per cercare di capire la soluzione più adatta.

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

detrazioni per ristrutturazioni edilizie fai da te

Le detrazioni valgono anche per i lavori edilizi fai da te

Come è ormai noto, le detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie e la detrazion...

geometri

Il 22% dei geometri non stipula la polizza RC Professionale

Dal 13 agosto 2013, i geometri che operano sul territorio peninsulare hanno l’...

nuovi voucher

I nuovi voucher non valgono per l’edilizia

Anche i nuovi voucher, dopo quelli vecchi, sembrano destinati a provocare grandi...

consumo del suolo

La Lombardia si attiva contro l’eccessivo consumo di suolo

L’eccessivo consumo del suolo è un problema di vecchia data per il nostro Pae...

cessione del credito per incapienti

Ecobonus, il via libera alla cessione del credito per gli incapienti non riguarda il Sisma Bonus

Gli incapienti, da sempre, rappresentano in Italia una categoria svantaggiata, a...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI


News recenti