Normativa antincendio per obbligo estintori nei condomini

La normativa antincendio elaborata nel nostro Paese prescrive una serie di norme che vanno conosciute attentamente, proprio per evitare i rischi che possono conseguire. Anche per i condomini sono previsti alcuni accorgimenti che vanno seguiti in modo da attenuare i rischi derivanti da attività potenzialmente pericolose. Non sono infatti rari i casi in cui le rimesse condominiali vengano ad essere utilizzate in maniera impropria, ad esempio per custodire bombole del gas.

Proprio per questo motivo è necessario realizzare sistemi antincendio, cui deve provvedere in particolare l’amministratore, nella sua veste di responsabile legale del condominio.

normativa antincendio per obbligo estintori nel condominio

Cosa afferma la normativa antincendio

In riferimento ai condomini e agli edifici in generale, a fare testo è in particolare il d.p.r. 151/2011, il quale ha definito una serie di modifiche per il metodo di rilascio dei certificati di prevenzione incendi. In pratica il sistema antincendio diventa obbligatorio nel caso di condomìni:

– che abbiano una altezza superiore ai 24 metri in gronda;
– che siano dotati di autorimesse, caldaia o di depositi di GPL.

Ove vengano a verificarsi questi casi, è obbligatorio redigere e presentare un progetto il quale dovrà essere sottoposto all’attenzione dei Vigili del Fuoco e da essi approvato.
All’interno di questo quadro normativo occorre poi inserire il discorso relativo agli estintori, che secondo molti addetti ai lavori diventano necessari, nel numero di almeno uno a piano, nel caso in cui il condominio venga a configurarsi come un luogo di lavoro.

Per essere definito un luogo di lavoro, il condominio deve essere frequentato da persone che siano state assunte direttamente da esso. Una categoria che può andare a comprendere non solo i portinai, ma anche i giardinieri o i manutentori di vario genere. Un discorso che deve poi essere allargato anche ai singoli appartamenti, ove possono lavorare figure professionali subordinate, ad esempio le colf o gli operatori delle ditte di pulizia.

Nel caso in cui si presentino tali condizioni, occorre procedere alla installazione di un estintore ad ogni piano del condominio, da appendere alla parete, che sia segnalato da un apposito cartello e ben visibile lungo le vie di fuga.

  • Resta informato su tutto quello che riguarda il CONDOMINIO CLICCA QUI

Conviene risparmiare sugli estintori

Come è logico, il discorso degli estintori e della loro presenza o assenza va ad investire rilievi di carattere civile e penali. A prescindere da esse, occorre però porsi una domanda ben precisa: è sensato risparmiare sulla loro installazione?

Le notizie che spesso vengono diffuse dai grandi mezzi di informazione dovrebbero consigliare a considerare il problema con molta attenzione, in quanto proprio la presenza degli estintori può rivelarsi provvidenziale nel caso venga a scoppiare un incendio in un condominio.

Soprattutto chi abiti ai piani alti dovrebbe considerare i pericoli insiti nello scoppio di un incendio tale da poter ben presto tagliare le vie di fuga, mettendo in grave pericolo gli abitanti, proprio a causa della capacità delle fiamme di propagarsi dal basso verso l’alto, in particolare andando ad avviluppare le scale, con la conseguente saturazione degli ambienti da parte dei fumi tossici. Considerazioni che dovrebbero senz’altro consigliare l’adozione di adeguati sistemi anticendio all’interno dei condomini.

Ti potrebbe interessare restare aggiornato anche su:

Articoli Correlati

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

imposta di registro

Calcolo imposta di registro: come fare i calcoli giusti!

L’imposta di registro è stata introdotta dal D.P.R. numero 131 del 1986 e dev...

amministrazione condominiale

Condominio: la giustizia fai da te è reato

Il diritto condominiale è una branca abbastanza delicata della giurisprudenza, ...

registro degli amministratori di condominio

Arriva il registro contro l’evasione fiscale degli amministratori di condominio

Tra le tante categorie che praticano l’evasione fiscale nel nostro Paese, c’...

responsabilità-amministratore-di-condominio

Amministratore di condominio e le sue responsabilità

La figura dell’ amministratore di condominio è prevista dal Codice civile ed...

Quando effettuare la convocazione per assemblea condominiale

L’ assemblea condominiale è un organo che si occupa della gestione dei bene e...