Impianti di videosorveglianza: Normativa, bonus e tipologie

Impianti di videosorveglianza: perché conviene adottarli? La vera e propria epidemia di furti nelle abitazioni che interessa il nostro Paese ormai da anni, sembra non arrestarsi mai, tanto da suscitare un allarme sociale sempre più esteso.

Basti pensare ai tanti cittadini che hanno deciso negli ultimi tempi di recarsi ai poligoni di tiro, con intenti bellicosi verso i malfattori che volessero tentare di svaligiarne la casa.

Una scelta che però rischia di creare pericoli troppo grandi, in quanto da un lato si rischia di innescare conflitti a fuoco e dall’altro di essere condannati in caso di ferimento del ladro, per eccesso di legittima difesa.

Proprio per questo è molto meglio dotarsi di sistemi antifurto in grado di respingere o comunque rendere più difficile il compito a eventuali malintenzionati.

In tal senso, si può ricorrere ad impianti di videosorveglianza che possono rivelarsi estremamente utili.

Impianti di videosorveglianza

Impianti di videosorveglianza: Cosa sono

 

Mentre i tradizionali sistemi di sicurezza, come gli antifurti o le inferriate e antifurti rappresentano il primo deterrente contro i topi d’appartamento, i sistemi di videosorveglianza possono a loro volta rivelarsi un ulteriore strumento anti-intrusione in grado di rivelarsi decisivo.

Piazzare strategicamente una o più videocamere all’interno o all’esterno della propria abitazione può permettere di averla sott’occhio lungo tutto l’arco della giornata e quindi aiutare a proteggerla.

Se sinora non si sono diffusi moltissimo, lo sviluppo dei sistemi wi-fi, eliminando la necessità di un installatore, potrebbe dare un decisivo impulso al loro successo.

sistemi antintrusione

La normativa sugli Impianti di videosorveglianza

 

Va poi considerato l’aspetto relativo alla privacy, che deve essere vagliato con grande attenzione.

Proprio per questo motivo gli impianti di videosorveglianza possono essere montati soltanto sulla propria proprietà e in modo da limitare l’angolo visuale delle riprese alle sole immagini che siano effettivamente indispensabili per raggiungere le finalità perseguite.

Inoltre i dati raccolti possono essere utilizzati all’esclusivo fine di proteggere persone e cose.

Deve poi essere esposto un cartello che avvisi circa la presenza della videocamera e il proprietario deve mettere in funzione tutto ciò che serve alla protezione dati da eventuali atti illeciti.

Infine i dati personali raccolti non devono essere oggetto di comunicazione a terzi, a meno che le immagini non siano consegnate alle autorità preposte per il perseguimento penale di reati.

bonus videosorveglianza

Il bonus sorveglianza

 

Va infine ricordato che proprio dall’anno in corso è stato istituito il cosiddetto bonus sorveglianza, un’agevolazione prevista dalla Legge di Stabilità con il preciso fine di favorire la sicurezza dei cittadini, con un primo stanziamento di 15 milioni di euro.

Si tratta di un credito d’imposta riservato alle persone fisiche, ovvero ai cittadini non provvisti di Partita IVA.

Il credito d’imposta viene concesso per l’acquisto di strumenti tecnologici destinati alla sicurezza tra i quali vanno ricordati, le telecamere, i registratori video e audio.

Inoltre possono accedere all’agevolazione anche i contratti sottoscritti con aziende che forniscono servizi di videosorveglianza.
Uno strumento in più che potrebbe spingere nell’immediato futuro la vendita degli impianti di videosorveglianza in un Paese come il nostro ove ancora non hanno avuto la fortuna che meritano.

Tipologie di telecamere di sorveglianza

Le telecamere di videosorveglianza sono analogiche, digitali e a fibra ottica, quelle più conosciute sono le telecamere a circuito chiuso.

Questo tipo di telecamere trasmette un segnale audio/video verso un monitor o videoregistratore dando la possibilità a chi controlla di osservare in tempo reale uno o più punti dell’impianto.

Le trasmissioni dei dati video per le telecamere a circuito chiuso si sviluppa sullo standard ethernet.

In merito alle telecamere di sorveglianza che utilizzano un protocollo IP, permettono una completa integrazione  dei sistemi di sorveglianza nelle reti di calcolatori, inoltre alimentano le telecamere di sorveglianza direttamente con la connessione ethernet.

Vuoi Installare Impianti di videosroveglianza a casa? Chiedi un preventivo Gratuito agli esperti di Artigiani 365, Clicca Quì

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

costruire una piscina

Quanto costa una piscina: Costi e materiali

La piscina continua a rappresentare una sorta di sogno per molti italiani, un ve...

Come costruire un tetto in legno: Norme e tipologie

Come costruire un buon tetto in legno? La domanda in questione è necessaria ove...

Sostituzione infissi: Quali sono le detrazioni fiscali previste?

Sostituzione infissi: I benefici fiscali Ormai i benefici fiscali previsti in...

Installare un condizionatore: Costo, detrazione fiscale e normativa

Installare un condizionatore: quali sono i costi e le norme da rispettare? Un...

Rifacimento del bagno: Normative e detrazioni fiscali

Il rifacimento del bagno pone un problema ben preciso sul piano giuridico, in qu...