Business Plan professionale: Cos’è e come redigerlo

Che cos’è un Business Plan

Per business plan si intende un documento strutturato secondo uno schema preciso, capace di sintetizzare i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale.

Lo scopo è capire se un’idea idea di business e realizzabile oppure no.

Successivamente, se l’idea risultasse realizzabile, aiuta a capire come si può realizzare, con quali risorse e in che tempi.

Business Plan

A chi destinare il Business Plan

Ci possono essere diversi destinatari potenziali del tuo business plan:

  • Le Banche;
  • Venture capital;
  • I consorzi di garanzia;
  • I seguaci di un determinato progetto con finalità sociali;

In linea generale il business plan può essere elaborato per convincere un’azienda che opera in un settore di tuo interesse a finanziare un tuo progetto, o proseguire verso una joint venture.

Oppure, ancora, può essere usato da imprese che stanno cercando nuovi dipendenti chiave, o cercano di allacciare rapporti particolari con altre aziende.

Altro uso efficace dei business: aiutare l’amministratore di un’impresa a gestire in modo più efficace e consapevole.

Com’è composto un Business Plan

La  Mission: Per mission si intende una breve descrizione degli obiettivi o principi guida di un business.

La sintesi: La sintesi del business plan è un riassunto di una pagina al massimo del progetto che intendi realizzare. È utile per capire se riesci a descrivere brevemente il progetto.

Il Prodotto o Servizio: In questa sezione bisogna descrivere il prodotto/servizio che vuoi offrire oltre ad indicare quali caratteristiche lo rendono unico.

Target di mercato: Utile per illustrare le caratteristiche delle persone a cui ti rivolgi e quale loro problema stai risolvendo.

Piano di Marketing: Presentando il tuo piano di marketing, dovresti mostrare nel dettaglio come raggiungi il tuo target.

Analisi competitiva: Un punto cardine del business plan è un’analisi approfondita dei tuoi competitors, analizzando poi i loro punti di forza e punti di debolezza.

Analisi finanziaria: Questo è l’aspetto dove bisogna presentare informazioni e dati accurati sull’andamento economico e finanziario della tua startup.

Le previsioni finanziari dovrebbero proiettarsi fino ad un arco temporale massimo di 5 anni.

Cerca di usare sempre proiezioni realistiche e cerca di dimostrare come sei arrivato ad effettuare determinate previsioni, sulla base di quali valori e ipotesi.

È inoltre indispensabile analizzare qui il flusso di cassa e soprattutto verificare la velocità con la quale si genererà.

I Curricula: Qui dovrai inserire i curricula dei tuoi collaboratori che ricoprono ruoli chiave.

Conclusioni: Infine in quest’ultima sezione, trascurata e ignorata da molti, devi inserire le conclusioni e soprattutto il motivo per cui hai redatto il business plan.

 

Consigli per scrivere un business plan professionale:

È importante usare un linguaggio adatto a chi lo leggerà.

Evita di usare una terminologia tecnica se chi leggerà il tuo documento non è interessato ad approfondire gli aspetti tecnici del tuo business, potresti solo creare confusione nella testa di chi legge il tuo business plan.

Evita acronimi.

Utilizza un linguaggio semplice e diretto.

Utilizza i bullet per chiarire meglio gli aspetti complessi. Aiutano i lettori a capire più facilmente le informazioni.

Utilizza immagini a colori

Utilizza grafici ben studiati e leggibili

Evita inutili o eccessivi inglesismi. La marchetta del “business man” è passata da tempo ormai, e si è tornati ad utilizzare un sano e comprensibile italiano.

Ti suggeriamo queste letture

COME FARE UN INDAGINE DI MERCATO, QUANTO COSTA E LE TIPOLOGIE

L’INTERNET OF THINGS IN ITALIA VALE ORMAI 3,7 MILIARDI DI EURO

Articoli Correlati

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

noleggio mobili Ikea

Noleggio mobili IKEA: Design Ecosostenibile aziendale

Design sostenibile Ikea   IKEA non smette mai di stupirci, infatti attu...

Cos’è la proposta contrattuale e quando può essere revocata

Ogni tipologia di vendita e di affare, possiede un retroscena che ha inizio con ...

Trovare clienti su Facebook

Come trovare clienti su Facebook e promuovere il tuo business

Facebook è diventato uno dei migliori canali di marketing grazie all’enorme f...

Engineering as Marketing

Come l’Engineering as Marketing può lavorare per te

Il marketing, in economia, si occupa dello studio e descrizione di un mercato di...

retail marketing

Retail Marketing: Strategie per creare un negozio di successo

Oggigiorno, sul web, sono presenti migliaia di siti di vendita ed è molto impor...