Cosa fare prima di verniciare un termosifone

Con il tempo l’esterno dei termosifoni si rovina ed è necessario, se si vuole portare decoro in casa, verniciarlo. Naturalmente verniciare un termosifone è un’operazione che non si può fare in inverno quando utilizziamo i riscaldamenti, per cui è preferibile eseguire questa operazione magari sul finire dell’estate, quando ancora non è tempo di utilizzarli.

 

Dare un nuovo volto al radiatore può anche essere un’ottima idea per rinnovare gli ambienti e rendere le stanze più allegre e colorate, altrimenti si può tingere della stessa tinta delle pareti per mimetizzarlo. Prima di verniciare un termosifone è comunque necessario controllare se i radiatori si possono smontare: questo si può fare se il riscaldamento è autonomo, altrimenti si devono lasciare sul posto.

 

In ogni caso ci sono degli accorgimenti da rispettare per evitare inconvenienti. Vediamo quali sono.

verniciare un termosifone

Controllare l’impianto

 

Dopo aver controllato se i radiatori si possono smontare, procedere alla chiusura dei rubinetti dell’acqua, superiore e inferiore, e allo svuotamento dell’acqua presente nel termosifone. Invece, se il riscaldamento è centralizzato occorre avvisare l’amministratore che provvederà a svuotare l’impianto prima di smontarlo.

 

Nel caso il radiatore rimanga montato, prima di verniciare un termosifone è necessario proteggere le superfici che stanno attorno per evitare di macchiarle. Quindi, rivestire accuratamente sia le pareti che il pavimento con carta di giornale e fare in modo che copra le superfici che non devono essere tinteggiate. Poi si può procedere all’operazione di scrostamento della vernice superficiale.

 

Infatti, prima di verniciare un termosifone occorre controllare le condizioni dello vernice superficiale: se è usurata è meglio scrostarla, altrimenti si può lavare con acqua e ammoniaca o con acqua e aria compressa per togliere lo sporco e il grasso. Procedere poi con una leggera carteggiatura sull’intera superficie in modo che la vernice aderisca meglio e venga omogenea. In questo modo verniciare un termosifone diventa un’operazione facile da svolgere!

verniciare termosifoni

Trattare la superficie con smalto antiruggine

 

Se invece la superficie del tuo termosifone è arrugginita, cosa che può accadere se si tratta di un termosifone in ghisa, allora devi trattare la superficie con una spazzola metallica e poi applicare uno smalto antiruggine.

 

A volte può anche essere necessario passare due mani di smalto antiruggine prima di verniciare un termosifone. Se hai bisogno di ulteriori consigli su come verniciare un termosifone rivolgiti ai professionisti che saranno a tua disposizione per chiarire ogni dubbio!

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

riparazioni idrauliche

Riparazioni idrauliche, quando il fai da te non conviene

Sono sempre di più i nostri connazionali che, in tempo di crisi, si dedicano al...

detrazioni per ristrutturazioni edilizie fai da te

Le detrazioni valgono anche per i lavori edilizi fai da te

Come è ormai noto, le detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie e la detrazion...

sito web professionale

Conviene un sito fai da te?

Il web rappresenta ormai un motore di sviluppo non indifferente dell’economia....

idraulico

Emergenza idraulico

Quando il fai-da-te  non è efficaceNegli anni ’60 c’era un Carosello...

macchie di umidità

Macchie di umidità: come eliminarle con metodi fai da te?

Le macchie di umidità sono il peggior nemico degli inquilini e di chi purtroppo...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI


News recenti