Pompe di calore, perché convengono

Tra i dispositivi per la termoregolazione che hanno saputo distinguersi nel corso degli ultimi anni, ci sono anche le pompe di calore, capaci di assicurare ottime prestazioni e consumi limitati.

 

In particolare, le pompe di calore sono riuscite a dimostrarsi perfettamente aderenti alla nuova filosofia dell’Unione Europea, che tende a comprimere le emissioni nocive, ben sapendo quanto sia complicato cercare di convincere gli Stati a sacrificare una parte della propria produzione.

 

In questa ottica si è perciò cercato di promuovere l’impiego di macchine sempre più evolute dal punto di vista tecnologico e capaci di limitare al massimo consumi e emissioni nocive.

pompa-di-calore

 

Le pompe di calore sono sinonimo di risparmio

 

Le pompe di calore corrispondono perfettamente alle linee strategiche fissate dai piani continentali, a partire da quello 20-20-20, secondo il quale entro il 2020 il vecchio continente dovrebbe raggiungere una percentuale del 20% di energia proveniente da fonti rinnovabili e comprimere dello stesso livello le emissioni nocive, a partire dall’anidride carbonica.

 

Il grimaldello che consente alle pompe di calore di comprimere i consumi è in particolare la capacità di sfruttare al massimo l’energia necessaria per il proprio funzionamento, andando a restituirla in un rapporto da uno a quattro sino a uno a sei, contro quello alla pari messo in mostra ad esempio dalle normali stufe.

La tariffa D1 e le detrazioni fiscali

 

Va peraltro ricordato che il problema della progressività delle tariffe, che aveva a lungo pesato sulla diffusione delle pompe di calore, è stato risolto con l’introduzione della D1, che ha in pratica introdotto  una tariffa flat, ovvero tale da non crescere con l’aumento dei consumi.
Altro fattore che consiglia a questo punto l’adozione di questi dispositivi è poi la presenza delle detrazioni fiscali che premiano tutti gli interventi tesi ad aumentare l’efficienza energetica degli immobili, tra i quali appunto la sostituzione dei vecchi dispositivi per la termoregolazione con nuovi tecnologicamente più evoluti.

 

In pratica per chi decida di adottare una pompa di calore all’interno della propria abitazione, è prevista la possibilità di portare in detrazione sulla propria dichiarazione dei redditi il 65% delle spese sostenute.

 

Il tutto in dieci rate annuali di eguale importo, tali da trasformare quindi la spesa in un vero e proprio investimento.

 

A tal proposito si ricorda che per avere diritto alla detrazione occorre rispettare una serie di condizioni, a partire dal pagamento tramite bonifico bancario o postale, sul quale devono essere riportati in causale i dati fiscali di committente ed esecutore dei lavori.

 

Pompe di calore tariffa D1 e detrazioni fiscali

La convenienza è reale

 

Riepilogando, possiamo dire senza tema di smentita che le pompe di calore convengono.

 

Da un lato permettono risparmi molto forti in bolletta, tali da arrivare al 30 o 40% rispetto ai livelli di consumo comportati da dispositivi convenzionali.

 

Dall’altro il costo del loro acquisto, abbastanza elevato, viene ad essere recuperato per la maggior parte grazie alle detrazioni fiscali, che anche nel 2017 rimarranno attestate al 65%.

 

Va peraltro ricordato che l’adozione di una pompa di calore può aiutare a conseguire una classe di efficienza energetica più elevata per la propria abitazione, tale da tradursi in un vantaggio economico immediato, aumentandone anche il valore di mercato.

 

Per approfondire l’argomento leggi anche:

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

smart living

Con Smart Living la casa intelligente si controlla anche a distanza

La casa intelligente è una realtà sempre più evidente. Le ricerche condotte n...

assistenza caldaie roma

Una indispensabile assistenza caldaie

Non è solo perché esistono specifiche normative in materia ma, soprattutto, pe...

bonus fiscale videosorveglianza 2017

Tutto sul bonus Videosorveglianza 2017

Con la recente Legge di Bilancio approvata dal Parlamento, il bonus videosorvegl...

enea e il risparmio energetico

I consigli di ENEA per risparmiare sull’accensione dei termosifoni

Come è ormai noto, le spese per il riscaldamento sono in grado di pesare moltis...

manutenzione condizionatore

Condizionatore, come fare per risparmiare in bolletta

Il condizionatore è ormai una presenza irrinunciabile per molti italiani. &nbs...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI


News recenti