Le rinnovabili rallentano in Italia ( Approfondimenti )

Come è ormai noto, il nostro Paese è stato uno di quelli che nella prima fase di affermazione delle fonti di energia rinnovabili si è distinto in particolar modo per la decisione del cammino intrapreso.

Anche grazie alla decisione di fornire incentivi di rilievo a chi ha impiantato pannelli solari o pale eoliche, l’Italia ha raggiunto una posizione di preminenza a livello mondiale, testimoniata in maniera eloquente dal record mondiale di fotovoltaico prodotto in relazione al fabbisogno nazionale.
Nel corso degli ultimi anni, però, il trend in atto è andato sensibilmente affievolendosi, mettendo addirittura a rischio obiettivi che sembravano a portata di mano.

Come ad esempio quello di raggiungere il 50% di rinnovabili nel paniere energetico nazionale entro il 2030, impegno assunto verso l’Unione Europea.

rapporto irex

Il rapporto Irex

 

A tirare il punto sullo stato dell’arte è stato un recente report Irex, formulato dagli analisti di Althesys Strategic Consultant, presentato all’inizio di aprile a Roma.

Un rapporto che parte proprio dai segnali preoccupanti avvertiti negli ultimi mesi, a partire da quello relativo al mercato del fotovoltaico tricolore.

L’energia solare in Italia, nel corso del 2016, ha infatti fatto segnare un regresso dell’1,7% per elettricità prodotta dai pannelli solari rispetto a dodici mesi prima.

Un dato negativo favorito anche dal minor irraggiamento fatto registrare nel corso dell’annata, che però non può che destare preoccupazione.
Oltre a creare qualche problema nei confronti dell’UE, questo dato rischia di avere notevoli ripercussioni all’interno del sistema energetico tricolore, in particolare in un settore elettrico che cerca di rinnovarsi dando vita al giusto mix tra generazione termoelettrica e energie rinnovabili.
Non si tratta però soltanto di un problema di sostenibilità ecologica, ma anche di competitività di sistema, in un quadro che vede in grande affanno petrolio e metano.

Proprio per questo, gli analisti di Irex chiedono un maggiore sforzo da parte delle istituzioni, per riportare sul giusto binario un Paese che rischia di deragliare.

energie rinnovabili

Fisco e burocrazia i potenziali nemici 

 

Come è ormai noto, in Italia è spirato il Conto Energia, senza che venisse messo in campo un sistema di incentivi diretti in sua sostituzione.

Si è in pratica puntato sulle detrazioni, che però hanno un limite, quello di riguardare solo chi fa la dichiarazione Irpef, tagliando fuori una platea molto vasta che potrebbe essere interessata a partecipare alla Green Economy.
Una scelta che tra l’altro si è andata a saldare con decisioni improvvide, come quella di andare a colpire retroattivamente chi aveva partecipato al Conto Energia.
Inoltre il nostro Paese sconta come al solito ritardi burocratici tali da sconsigliare spesso i potenziali interessati a incamminarsi sulla strada delle rinnovabili.

Problemi di sistema che rendono ad esempio meno conveniente il fotovoltaico italiano rispetto a quello francese, come si deduce dal fatto che il LCOE (il valore che indica il costo totale aggregato di produzione dell’energia) italiano si attesta a quota 78 euro a megawattora nelle migliori condizioni di insolazione, contro i circa 66 euro che gravano sul solare transalpino.

Maggiori costi dovuti  per larga parte ad oneri fiscali e burocratici che gli analisti di Irex suggeriscono di rimuovere nel più breve tempo possibile, se non si vuole rischiare di perdere il treno giusto.

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

i dati di irena sulle rinnovabili

Negli ultimi quattro anni quasi raddoppiati i posti di lavoro nelle rinnovabili

Il 2016 è stato un ottimo anno per le energie rinnovabili, che confermano il lo...

piano energivori

La Commissione Europea approva il Piano Energivori del governo italiano

Il Piano Energivori elaborato dal governo italiano con il preciso fine di conced...

accumulo fotovoltaico

Anche la Mercedes entra nel mercato dell’accumulo fotovoltaico

Il mercato dell’accumulo fotovoltaico è considerato uno dei più promettenti ...

smaltimento amianto

Quanto costa smaltire l’Eternit?

Il problema dell'amianto e dei suoi elevatissimi costi sociali, oltre che in ter...

bonus fiscale videosorveglianza 2017

Tutto sul bonus Videosorveglianza 2017

Con la recente Legge di Bilancio approvata dal Parlamento, il bonus videosorvegl...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI


News recenti