Isolamento acustico: quali sono i vantaggi

Isolamento acustico: quali sono i vantaggi?

Ormai da tempo il rumore è diventato un problema molto serio, costringendo l’uomo a difendersi da suoni che possono comportare danni non da poco. L’inquinamento acustico ha infatti conseguenze di non lieve conto sul comfort dell’ambiente in cui trascorriamo le nostre giornate. Basti pensare ad esempio alle reiterate proteste degli abitanti delle zone prossime agli aeroporti, per capire come cercare di frapporre barriere ai rumori troppo forti sia ormai una necessità sempre più impellente.

Il vantaggio offerto dall’Isolamento acustico è proprio quello di impedire che rumori troppo forti possano ad esempio ostacolare la concentrazione nel proprio lavoro o disturbare il sonno notturno, aumentando in definitiva la qualità stessa della vita.

Isolamento Acustico

Cos’è l’isolamento acustico

I rumori possono essere di vario tipo, ad esempio provenienti dall’esterno come il traffico stradale, o dall’interno (impianti hi-fi, tecnologici, di riscaldamento, di ventilazione), oppure rumori da impatto generati ad esempio dalla caduta di oggetti sui pavimenti. L’inquinamento acustico è sempre dietro l’angolo e per cercare di porvi rimedio, non resta che prendere una serie di accorgimenti tesi a ridurre la trasmissione di energia che partire dalle fonti che lo producono e arrivano ai luoghi che appunto dovrebbero essere protetti.

In particolare lo scopo dell’Isolamento acustico è appunto quello di elevare uno schermo tra uomo e rumori, attenuandone o eliminandone la percezione mediante la dissipazione dell’energia sonora.

Requisiti Isolamento Acustico

Normativa in tema di isolamento acustico

Nel nostro Paese Italia l’Isolamento acustico è regolato dalla Legge 447 approvata nel 1995, avente come tema l’inquinamento acustico, e dal DPCM del 5 dicembre 1997, il quale va invece a determinare i requisiti acustici passivi degli edifici.

Si tratta di norme che stabiliscono le prestazioni minime di Isolamento acustico che gli edifici devono avere, a seconda della loro destinazione d’uso (ad esempio case, scuole, ospedali) e a seconda della provenienza del rumore (dai muri perimetrali, dal solaio, dal soffitto o altro).

Materiali Isolamento Acustico

La certificazione acustica di un’abitazione

Il certificato acustico è un documento rilasciato dopo prove effettuate in tutte le stanze della casa e che ne determina la classe acustica, più alto è il comfort acustico più aumenta il valore della proprietà.

Le classi acustiche vanno da 1 a 4

  • la classe 1 indica il livello più alto e certifica che la proprietà è ben isolata acusticamente dai rumori, qualsiasi essi siano.
  • la classe 4 indica il livello più basso e quindi l’abitazione è soggetta ad assorbire qualsiasi rumore provocato.

In ogni caso, qualsiasi abitazione costruita o ristrutturata dopo il 1997, devono rispettare le prestazioni minime previste dalla legge, quindi il livello 4, che nonostante sia il livello più basso, determina la soglia sotto la quale il tutto diventa non a norma.

I materiali per l’isolamento acustico

Il modo migliore per isolare nel modo più opportuno gli ambienti è cercare di capire in quale modo si propaghino le onde sonore. Va infatti ricordato che quando un’onda sonora incontra una superficie, la sua energia viene dissipata sotto forma di energia termica in parte dalla massa della parete, in una seconda con la sua trasmissione al di là della parete e relativa propagazione nell’ambiente confinante, infine con la riflessione di quanto rimasto nell’ambiente da cui essa proviene.

Il vantaggio offerto dall’Isolamento acustico è proprio quello di far decadere in maniera più rapida l’energia sonora, impedendole di continuare a rimbalzare da una parete all’altra.
Per favorire questo processo, si devono utilizzare materiali fonoisolanti (che impediscono il diffondersi del rumore all’esterno riflettendo il suono nell’ambiente da cui provengono) e fonoassorbenti (ovvero tali da assorbire del tutto l’energia sonora).

Al tempo stesso, è comunque necessario sottolineare la differenza tra assorbimento acustico e Isolamento acustico: i materiali fonoassorbenti vengono infatti usati in modo da migliorare la qualità acustica negli interni, mentre i fonoisolanti sono più utili ove si tratti di proteggere da rumori esterni.

Per avere un Preventivo gratuito e non impegnativo vai a questa Sezione del sito Artigiani365.it

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

costruire una piscina

Quanto costa una piscina: Costi e materiali

La piscina continua a rappresentare una sorta di sogno per molti italiani, un ve...

intonacare muro esterno

Intonacare muro esterno: Come intonacare un muro e quali malte usare

Intonacare muro esterno: cosa occorre fare? Il distacco dell’intonaco, è un p...

Come costruire un tetto in legno: Norme e tipologie

Come costruire un buon tetto in legno? La domanda in questione è necessaria ove...

Cartongesso: Vantaggi e svantaggi dei mobili in cartongesso

Il cartongesso è sempre più utilizzato all’interno delle nostre case, grazie...

Deposito mobili: Come funziona e quanto costa?

Deposito mobili: come sfruttarlo nel modo migliore? Si tratta di una domanda ...