Detrazione fiscali per lavori di ristrutturazione

Anche quest’anno chi esegue lavori di ristrutturazione ha diritto alle detrazione fiscali.

La legge di stabilità 2016 conferma che sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 sia la detrazione fiscale del 65% per gli interventi nel settore energetico e nell’adeguamento antisismico degli edifici, sia la detrazione del 50% che riguarda le ristrutturazioni edilizie. 

La detrazione fiscali per lavori di ristrutturazione eseguiti entro il 31 dicembre 2016 su immobili residenziali che non superano un tetto massimo di spesa pari a 96mila euro per unità immobiliare.

Interventi di ristrutturazione

beneficiare delle detrazioni fiscali sono i proprietari degli immobili, i titolari di diritti reali o personali di godimento sugli immobili che sono oggetto degli interventi.

Gli interventi di ristrutturazione che danno diritto alle detrazioni fiscali includono:

  • Opere di straordinaria manutenzione;
  • Interventi di restauro e risanamento conservativo;
  • Realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali;
  • Eliminazione delle barriere architettoniche;

Interventi finalizzati al contenimento dell’inquinamento acustico, all’adozione di misure di sicurezza statica e antisismica degli edifici, all’esecuzione di opere interne;

Interventi volti a prevenire il rischio dell’attuazione di atti illeciti da parte di terzi;

Interventi finalizzati al conseguimento di risparmi energetici, volti in particolar modo all’installazione di impianti derivanti da fonti rinnovabili di energia;

Bonifica dell’amianto ed attuazione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici.

Ristrutturazione-Detrazioni-fiscali-1024x671

 

Detrazione fiscali per lavori di ristrutturazione  maggiori per particolari interventi

 

La detrazione fiscale per lavori di ristrutturazione è pari al 65% delle spese effettuate dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2016 e che riguardano interventi di misure antisismiche su costruzioni come l’abitazione principale o ad attività produttive allocate in zone sismiche ad alto rischio.

Le detrazioni fiscali sono da intendere come risparmio sulle tasse da pagare.

Del beneficio si usufruisce in più rate, e viene ripartito in 10 rate annuali, salvo per i soggetti di età maggiore di 65 anni che avranno diritto a 5 rate anni e gli ultraottantenni che avranno diritto a 3 rate.

Condividi la notizia!


Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

case prefabbricate

Case Prefabbricate in muratura: Dai materiali ai prezzi

Vivere in un prefabbricato non fa per tutti. E’ una dimensione parallela all...

abbattimento-barriere-architettoniche

Barriere architettoniche nelle costruzioni

La legge italiana prevede, dal 1989, a seguito della convenzione dell’ONU sui ...

Come risparmiare in casa aumentando il confort abitativo

Il risparmio energetico è un tema sempre più importante, anche nel nostro Paes...

pergotenda edilizia libera

Pergotenda, cos’è e quali permessi servono

Con l’arrivo della stagione calda, torna d’attualità la questione delle str...

fotovoltaico

Un 2017 d’oro per il solare

Il 2017 è stato un anno d’oro per l’energia solare. Il fotovoltaico è infa...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI