Sostituzione infissi: Quali sono le detrazioni fiscali previste?

Sostituzione infissi: I benefici fiscali

Ormai i benefici fiscali previsti in caso di ristrutturazione edilizia sono ampiamente noti ad un grande numero di cittadini italiani che le hanno già utilizzate o intendono farlo nel futuro.

La possibilità di scaricare il 50% dei costi sostenuti per i lavori fatti all’interno della propria abitazione e il 65% nel caso in cui abbiano come fine l’efficientamento energetico dell’immobile, ha infatti consentito al comparto edilizio tricolore di sostenere validamente la crisi, permettendo la formazione di un indotto che secondo le stime fatte a livello governativo riguarderebbe oltre 300mila lavoratori.

In questo ambito, un posto del tutto particolare spetta proprio agli infissi, per i quali occorre capire con precisione quali sono i paletti in cui ci si deve muovere per poterli sostituire e avere diritto al godimento della detrazione fiscale.

Sostituzione infissi

Sostituzione infissi e detrazione fiscale del 65% per il risparmio energetico

 

Per poter accedere alla detrazione fiscale del 65% per il risparmio energetico in caso di sostituzione dei serramenti, con un tetto di spesa di 60mila euro, è necessario che l’edificio risulti esistente oltre che munito di un impianto di riscaldamento. Va inoltre rilevato come a differenza della detrazione per le ristrutturazioni edilizie, valida solo per le abitazioni, essa può essere utilizzata per edifici di qualsiasi categoria catastale.

Il tutto a patto che i nuovi serramenti rispondano a determinati requisiti, a partire dal fatto che devono delimitare il perimetro del volume riscaldato. Di conseguenza non sono dunque ammessi alla detrazione gli infissi di scantinati, autorimesse o locali ove non sia presente riscaldamento.

Inoltre i nuovi serramenti devono essere certificati e rientrare per valori di trasmittanza nella fascia di quelli in grado di isolare a sufficienza, indicata dal Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificata dal Decreto del 6 gennaio 2010.

La detrazione riguarda anche le spese effettuate per le strutture accessorie che abbiano effetto sulla dispersione del calore, come ad esempio le persiane, o tali da risultare strutturalmente accorpate al serramento, come i cassonetti delle tapparelle.

Sostituzione infissi detrazione 65%

Sostituzione infissi e detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazioni edilizie

 

Nel caso non si rientri all’interno del perimetro coperto dalla detrazione fiscale per il risparmio energetico, si può valutare l’esistenza dei requisiti al fine di poter usufruire della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, fissata al 50%.

Anche in questo secondo caso è necessario che il lavoro sia effettuato su un edificio esistente. Occorre poi sottolineare come siano ammesse alla detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie soltanto le opere realizzate su abitazioni o parti comuni di edifici residenziali, che esista o meno impianto di riscaldamento.

Nel caso di sostituzione di finestre sulle singole unità abitative è obbligatorio che i nuovi infissi abbiano sagoma, materiali e colori diversi o, in alternativa, che comportino per l’abitazione un risparmio energetico, come avviene sostituendo alle vecchie finestre dotate di vetro singolo nuovi profili muniti di doppio vetro.

Una importante differenza con la detrazione del 65%, che prevede requisiti superiori agli standard di legge, è che in questo secondo basta il semplice rispetto degli stessi.

Sostituzione infissi e finestre: Chi ha diritto alla detrazione

Ecco chi può richiedere e quali sono i requisiti per beneficiare del Bonus.

  • L’intervento deve presentarsi come sostituzione o modifica di infissi già esistenti e no come nuova installazione.
  • Deve racchiudere un ambiente riscaldato verso l’esterno o verso ambienti non riscaldati.
  • Deve garantire un valore di trasmittanza termica inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.
  • Oltre alla sostituzione degli infissi, sono detraibili anche gli accessori che hanno effetto sulla dispersione del calore, quali: Persiane e Scuri,  che risultano parte integrante, strutturalmente, del manufatto.

Se devi effettuare una Sostituzione infissi per usufruire delle detrazioni previste dalla legge, Clicca Quì



Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

Impianto solare termico: Quali sono i costi? Le varie tipologie

Impianto solare termico è ormai una realtà consolidata anche nel nostro Paese....

Controsoffittature: Come sono fatti i controsoffitti, tipologie e caratteristiche

Le controsoffittature sono una soluzione costruttiva all’interno dell’abitaz...

Grondaie in PVC: Vantaggi e qualità ma convengono?

Le grondaie in PVC (polivinile di cloruro) possono rappresentare una ottima sol...

costruire una piscina

Quanto costa una piscina: Costi e materiali

La piscina continua a rappresentare una sorta di sogno per molti italiani, un ve...

intonacare muro esterno

Intonacare muro esterno: Come intonacare un muro e quali malte usare

Intonacare muro esterno: cosa occorre fare? Il distacco dell’intonaco, è un p...