I principali vantaggi degli infissi e serramenti in legno

Una delle scelte più sofferte quando si sta arredando un edificio è quella degli infissi. Non esiste un materiale migliore di altri, poiché i fattori da tenere in considerazione sono molti: disponibilità economica, efficienza termica, eleganza e caratteristiche tecniche. Insieme a Dako abbiamo analizzato i principali vantaggi degli infissi in legno, di gran lunga il materiale più utilizzato per la costruzione delle finestre.

Le finestre in legno sono la scelta migliore per chi è alla ricerca di uno stile classico e un ambiente che risulti caldo e accogliente. Le innovazioni in campo tecnologico hanno dato a questo materiale una durata nel tempo migliore di quella che aveva in passato, mantenendo intatte tutte le caratteristiche estetiche che questo materiale nobile offre.

Al contrario di quanto suggeriscono le credenze popolari, il legno è un ottimo isolante sia termico che acustico, assicurando un’alta efficienza energetica evitando dispersioni di calore. Inoltre, è uno fra i materiali più resistenti e sostiene in maniera efficace la distribuzione del peso dell’edificio. Come già accennato, un’altra caratteristica molto importante è la durata nel tempo, soprattutto se il legno viene trattato con cura e si svolgono opere di manutenzione frequenti.

Quanto costa installare un serramento in legno

 

Il costo dell’installazione di serramenti in legno è molto variabile e dipende da parecchi fattori. Anzitutto, c’è da valutare il tipo di legno scelto per la costruzione delle nostre porte o delle finestre, la tipologia di serramento che si vuole montare, il numero di ante, gli accessori o aperture particolari.

Il costo di partenza è più alto rispetto al pvc o all’alluminio, due dei materiali più in voga per quanto riguarda serramenti ed infissi. Un range indicativo, per quanto riguarda il prezzo degli infissi in legno, si attesta tra le 300 e i 1000€ al mq, comprensivi di installazione e posa in opera.

Generalmente, i produttori di infissi e serramenti in legno si occupano anche dell’installazione, in modo da garantire la massima resa del materiale e delle strutture attraverso una posa in opera certificata. Questa certificazione assicura, nella maggior parte dei casi, un periodo di almeno 10 anni in cui si è coperti da eventuali danni strutturali del prodotto stesso.

Serramento pvc o alluminio effetto legno 

 

Vuoi la praticità di materiali come pvc o alluminio ma non vuoi rinunciare all’eleganza? I serramenti in pvc o alluminio effetto legno permettono di acquistare un prodotto che sia costruito con materiali che richiedono una bassa manutenzione, dalla durata molto lunga e che siano economicamente vantaggiosi.

Alle performance tecniche di pvc o alluminio vengono accostante l’eleganza e il calore del legno tramite riproduzioni minuziose di questo materiale che vengono applicate come rivestimento di serramenti e infissi. Oltre al rivestimento, l’effetto legno è disponibile anche per maniglie, telaio e altri accessori.

Questo connubio è molto in voga negli ultimi tempi, soprattutto quando si desidera un ambiente dal desing elegante e con un alta resa in materia di risparmio energetico.

Esiste, inoltre, la possibilità di acquistare un prodotto ibrido come le finestre in legno alluminio. Questi infissi sono costruiti montando sul lato interno della finestra il legno a cui viene applicato al centro un profilo in alluminio che funziona da “scudo termico”. In questo modo il legno non subisce il rischio di deformarsi o deteriorarsi.

Infine, il lato esterno è costituito da alluminio, molto efficace contro le aggressioni del maltempo e che non necessita di una manutenzione frequente.

Ecobonus

 

Una delle domande più importanti che riguardano i serramenti in legno è se questi danno la possibilità di accedere all’’ecobonus. L’ecobonus è una detrazione fiscale che lo stato mette a disposizione per quello che riguarda il risparmio energetico degli edifici.

Gli infissi in legno, soprattutto quelli di ultima generazione, sono ottimi isolanti termici, con una bassa trasmittanza. Questo vuol dire che trattengono il calore all’interno delle abitazioni evitando dispersione. Tutto ciò rende gli infissi in legno idonei a questa detrazione fiscale.

Andando sul pratico, se la spesa di installazione o sostituzione degli infissi è pari a 1000€, e questi rientrano nei parametri di efficientamento energetico, si ha un recupero fiscale del 50% della spesa, ossia 5000€, diviso in rate annuali per la durata di 10 anni.

Manutenzione degli infissi in legno

 

La manutenzione è fondamentale quando si tratta di infissi in legno. Questo materiale, infatti, tende a deperire nel tempo se non è curato in modo costante. La manutenzione si effettua in modo semplice. Anzitutto, la pulizia costante è fondamentale per mantenere integro il film di vernice che protegge gli infissi.

La pioggia, mista allo smog o altri inquinanti ambientali, produce soluzioni acide che corrodono qualsiasi tipo di materiale, compresa la vernice di infissi e serramenti. Questa pulizia si effettua orientativamente ogni sei mesi con una soluzione di acqua e detersivo neutro.

Un’altra azione particolarmente importante è quella di rinfrescare la vernice degli infissi in legno. Il rinfresco è un operazione con la quale si applica uno strato di olio sintetico su tutta la superficie, generalmente dopo aver carteggiato il legno. Questa operazione rinnova il film protettivo della vernice e va effettuata ogni due anni (dipende dalla zona e dalla condizione del legno).

Un metro di misura adeguato per capire quando i nostri infissi in legno hanno bisogno di manutenzione è quando iniziano a perdere di brillantezza e diventano ruvidi al tatto.

È possibile ristrutturare gli infissi in legno?

 

La manutenzione degli infissi in legno non è stata adeguata e ora sono rovinati? Molto spesso capita che una finestra o una porta in legno non vengano curate adeguatamente è inizino a mostrare segni di decadimento. Quando questo accade è possibile operare una vera e propria azione di restaurazione. Restaurare una finestra in legno è una fase molto più elaborata della semplice verniciatura e, spesso, necessita dell’intervento di un professionista.

Si procede rimuovendo completamente la vernice con uno sverniciatore per levigare il legno. A questo punto, se ci sono eventuali parti di legno marcito si rimuovono e si applicano conservanti per legno e prodotti antitarlo. Una volta eseguita questa operazione si procede alla riverniciatura.

La ristrutturazione di infissi in legno ha dei costi sostenuti. Per tal motivo si valuta sempre se sia il caso di procedere o se è più economico sostituire i vecchi serramenti e infissi.

Articoli Correlati

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Ricerca contenuti

Altri articoli che potrebbero interessarti

serramenti

L’importanza dei serramenti in un appartamento: perché sceglierli con cura?

Solitamente, in una casa si presta attenzione a ogni minimo dettaglio. In effett...

4-Tapparelle 5 motivi _1280x854

Tapparelle: 5 motivi per installarle a casa

Quando si tratta di installare un sistema oscurante per la propria abitazione la...

materiale-elettrici

Materiali elettrici, caratteristiche e tipologie

I materiali elettrici sono di diversa tipologia, con una divisione tra conduttor...

Unità trattamento aria

Non rinunciare alla qualità dell’aria indoor: scegli le unità per il trattamento dell’aria di Aerfor!

Com’è noto, l’essere umano passa la maggior parte del proprio tempo all’i...

manutenzione ordinaria

Manutenzione ordinaria e straordinaria degli esterni: quali sono gli interventi da tenere in considerazione

Sia quando si intende ristrutturare la propria abitazione o procedere alla ristr...