Pitturare con il rullo ( Approfondimenti )

Quando si tratta di pitturare un ambiente, si deve cercare di pianificare nel miglior modo possibile, se si vuole conseguire un risultato pari ad impegno e spesa.

 

Il piano di lavoro deve riguardare peraltro un aspetto complesso come quello degli strumenti da utilizzare nelle varie fasi, in quanto non tutte le operazioni possono avere come protagonista il semplice pennello.

 

Tra gli strumenti di cui occorre senz’altro disporre, c’è anche il rullo, grazie al quale si può ovviare alla lentezza e faticosità che distingue il lavoro con il pennello.

 

Il rullo può essere dotato di alimentazione con pressione manuale o attivato per mezzo di un compressore elettrico.

 

Proprio questo deve essere il primo dato di fatto da prendere in considerazione, in fase di scelta del rullo da adoperare per pitturare.

 

Se invece si decide di scegliere in base al tipo di finitura che si intende ottenere, la griglia di soluzioni prevede rulli a nido d’ape, rulli increspati, rulli di tela e altro.

 

pitturare con il rullo

Come va usato

 

Naturalmente, il rullo esige delle operazioni standard per il suo uso. In particolare:

 

1) occorre versare un certo quantitativo di pittura, correttamente diluita, in una apposita vaschetta, per poi intingerlo nella preparazione;

 

2) occorre far passare il rullo sulla griglia di cui è dotata la vaschetta, in modo da scolarne l’eccesso:

 

3) bisogna far passare il rullo sulla parete che si intende pitturare, in più passaggi, cercando di trovare una velocità di crociera tale da non generare schizzi;

 

4) le rifiniture e i raccordi devono essere delegati ad un rullino della larghezza di pochi centimetri, magari ripiegando su un pennellino.

 

 

Facendo proprio questo modus operandi, ci si accorgerà come in fondo pitturare con il rullo possa infine rivelarsi una operazione anche divertente, oltre che proficua e, soprattutto, alla portata anche di chi non abbia mai fatto un lavoro di questo genere in precedenza.

 

pitturare

Perché usare il rullo

 

Perché usare il rullo, al posto del pennello o del tampone?

Una domanda che sicuramente si porrà chi intende dipingere le pareti della propria casa da solo, con il chiaro intento di risparmiare.

 

Il motivo è in fondo abbastanza semplice: si tratta di una tecnica molto più semplice e quindi alla portata di tutti.

 

Anche i non esperti sono infatti in grado di ottenere un risultato privo di antiestetiche striature, senza dover poi ricorrere ad un secondo intervento da parte di un professionista.

 

Naturalmente, dipende anche dal tipo di risultato che si intende ottenere: se infatti l‘aspettativa non è in fondo troppo elevata, pitturare con il rullo in regime di fai da te può dare buone soddisfazioni.

 

Il discorso muta profondamente se invece si intende ottenere un risultato di ottimo livello, per il quale quasi sicuramente l’autodeterminazione conta poco.

 

In tal caso, sarebbe invece meglio ripiegare sull’ingaggio di un pittore professionista, il quale sarà sicuramente in grado di dare infine vita ad una prestazione di alto livello.

 

La spesa sarà sicuramente più alta, ma in alcuni casi la propria abitazione merita cure più incisive di quelle che possono risultare dal fai da te.

Condividi la notizia!

Preventivo Veloce

Tipo di lavoro
Città


Se non sai come funziona il preventivo veloce prova a leggere la pagina dedicata per capire come funziona e se ancora hai qualche dubbio dai un occhiata alla pagina delle FAQs.

Altri articoli che potrebbero interessarti

riparazioni idrauliche

Riparazioni idrauliche, quando il fai da te non conviene

Sono sempre di più i nostri connazionali che, in tempo di crisi, si dedicano al...

detrazioni per ristrutturazioni edilizie fai da te

Le detrazioni valgono anche per i lavori edilizi fai da te

Come è ormai noto, le detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie e la detrazion...

sito web professionale

Conviene un sito fai da te?

Il web rappresenta ormai un motore di sviluppo non indifferente dell’economia....

idraulico

Emergenza idraulico

Quando il fai-da-te  non è efficaceNegli anni ’60 c’era un Carosello...

macchie di umidità

Macchie di umidità: come eliminarle con metodi fai da te?

Le macchie di umidità sono il peggior nemico degli inquilini e di chi purtroppo...



ULTIMI PREVENTIVI ONLINE GRATUITI


News recenti